Rose Antiche: coltivazione ed esposizione in Maremma english

Vivaio di rose antiche in Maremma


Ritrovamenti fossili rinvenuti in Asia testimoniano che le rose esistono sulla terra ancora prima della comparsa dell'uomo. La maggior parte delle specie di rose vivono nella zona temperata dell'emisfero settentrionale del nostro pianeta, anche se esistono rose che fanno eccezione e crescono spontaneamente vicino al circolo polare e nelle zone subtropicali del Messico. Un periodo storico in cui la rosa ebbe la sua massima diffusione e popolarità fu durante l'impero romano.
Si apprende da antichi scritti che l'agricoltura tradizionale, in quel periodo prosperosa alla periferia di Roma, veniva tralasciata per la coltura di questo fiore che comunque non era sufficiente a soddisfare la richiesta e veniva addirittura importato dall'Egitto.
La rosa è definita da sempre la "Regina dei Fiori", definizione che deriva da Saffo, famosa poetessa, che nel 600 a.C. la innalzò al rango di regina e da allora è rimasta tale per tutti i poeti, pittori, musicisti e soprattutto per gli amanti del giardinaggio e della natura. Molte sono le varietà che compongono la famiglia delle rose, possiamo vederne alcuni gruppi di seguito. Io preferisco proporle agli appassionati, non seguendo la tradizionale classificazione in famiglie botaniche, ma suddividendole semplicemente in 5 gruppi di colore: bianche, rosa tenue, rosa intenso-lilla, giallo e arancio, rosse. Questo mio modo di presentare le rose, sicuramente non scientifico ma molto empirico, ha un vantaggio notevole nell'impatto visivo della collezione, in quanto facilita le libere scelte di ognuno nei vari accostamenti di colore, oltreché riuscire a ritrovare rose "perdute", di cui non si ricorda magari il nome ma il colore sì. La variabilità poi è assicurata comunque dalle diverse tonalità di nuances, piuttosto che dalle forme e colori del fogliame, dalle diverse taglie dei cespugli e dei rampicanti e delle bacche.

Tra le Rose - olio su tela
Tra le rose (olio su tela 80x60) - Carlo Mezzi